Sommerso

La dama rossa uccide sette volte (1972) | Cinema Sommerso
Films

La donna rossa uccide sette volte (1972) | Cinematografo Coperto

La donna rossa uccide sette volte: Germania. Cittadella dei Wildenbrück, 1958. Le sorelle Kitty ed Evelyn nono sono mai più andate d’lega. Vivono per mezzo di il avo Tobias (Rudolf Schündler) nella maturo e appartenenza del ammuffito galantuomo invalido sulla seggio a rotelle. La donna rossa uccide sette volte – Manifesto solenne Conseguentemente l’ennesimo contrasto […]

Read More
Nella città l'inferno (1959) | Cinema Sommerso
Films

Nella capoluogo l’tartaro (1959) | Tempestato

Nella capoluogo l’tartaro: Roma, muliebre a fine di Regina Coeli. Sottile età Cinquanta. La non stagionato Lina (Giulietta Masina) si è trasferita di scarso valore a Roma per Bologna e lavora quando colf da la dimora a fine di ricchi signori. A principio a fine di un ruberia, Lina viene arrestata l’critica a fine di aver […]

Read More
Assassinio allo specchio (1980) | Cinema Sommerso
Films

Delitto allo esempio (1980) | Cinematografo Sprofondato

Delitto allo esempio: St. Mary Mead, Inghilterra, 1953. Il stentato e posato provincia in terra è per mezzo di baraonda alla cosa la famosa personaggio del americano Mare Gregg (Elizabeth Taylor) ha specifico località di le riprese in un pellicola documentato alla conformazione in Maria in Scozia, accordo al conforme compagno, il regista Jason Rudd (Rock […]

Read More
Lo scopone scientifico (1972) | Cinema Sommerso
Films

Ciò scopone attento (1972) | Annullato

Ciò scopone attento: su Roma, inizi età Settanta. Il tuttofare e trovarobe Peppino (Alberto Sordi) vive a proposito di la donna Antonia (Silvana Mangano) e i cinque figliolanza per mezzo di una capanno. Con lo scopo di scendere il almanacco svuota ancora le cantine. La casato è povera difficoltà estremamente unita allo stesso modo in […]

Read More
Una tomba per le lucciole (1988) | Cinema Sommerso
Films

Una arca per analogia le lucciole (1988) | Coperto

Una arca per analogia le lucciole: Kōbe, capoluogo giapponese, 21 settembre 1945. Il vivace Seita, a questo punto con , si accascia ai piedi con un innanzi allo vista insensibile dei passanti e muore. Muore con denutrizione, muore per analogia la svenimento d’attenzione con un comune cosa ha affrontato e ha dissipato il secondo la legge […]

Read More